Chardonnay Pietrabianca 2011 cover

Tormaresca Pietrabianca: lo Chardonnay macchiato Fiano

Tra ulivi e viti di Puglia

Una piacevolissima scoperta enologica che arriva direttamente dal tacco del nostro Stivale. Siamo soliti pensare alla Puglia in rosa, ma assaggiare questo bianco internazionale dimostra l’enorme potenziale qualitativo che questa regione può esprimere.

Siamo nella zona della Doc Castel del Monte e qui la famiglia Antinori ha deciso di investire e di produrre vini di grande personalità, tipici, fedeli al territorio, strutturati e al tempo stesso moderni e piacevoli. Lo Chardonnay Pietrabianca prende il nome dalla netta predominanza dell’uva a bacca bianca internazionale per antonomasia (lo Chardonnay appunto) e mostra nel calice un colore tenue che tende al verdolino tanto da far pensare che si tratti di un vino del Nord. I profumi sono intensi, intriganti e piacevolmente fruttati.

Il 10% di uva Fiano conferisce al Pietrabianca un’ elegante nota minerale e una perfetta sapidità, le quali arricchiscono in maniera esponenziale la piacevolezza della beva.

Scheda del vino: Tormaresca Pietrabianca Chardonnay 2011


CONDIVIDI SU:

Articoli correlati

  • La Doc Montecucco , vissuta per anni all'ombra delle altre ben più conosciute denominazioni della zona (da una parte il Brunello di Montalcino, dall'altra il Morellino di Scansano), ha finalmente trovato il giusto strumento di valorizzazione e di tutela che, anche grazie al miglioramento delle tecniche produttive, ha già portato…
  • Siamo nella patria dei grandi vini rossi, sulle colline che "ospitano" le uve per la produzione di Barolo, il Re dei vini. In occasione di una visita presso l'azienda agricola "G.Viberti", scopriamo un piccolo gioiello a bacca bianca che troviamo subito molto convincente. Si tratta di uno Chardonnay in purezza,…
  • Il recupero del prestigio della regione Molise è dovuto senza ombra di dubbio anche dal rilancio del vitigno Tintilia; vitigno di recente riscoperto, dopo essere stato ad un passo dal completo abbandono. E' sicuramente l'uva a bacca rossa più rappresentativa della regione. E' di antica origine spagnola e fu introdotto…