Flaccianello Della Pieve 2008

Il gioiello della Conca d’Oro: Flaccianello della Pieve 2008

L'essenza del Sangiovese

In occasione del pranzo di Natale decido di aprire una bottiglia che assaggiai per la prima volta diversi anni prima. Ricordo ancora quel Flaccianello della Pieve 2005 che descrissi all’esame olfattivo come una spremuta di stabilo boss (l’evidenziatore), avete capito bene! Avendo poca proprietà di linguaggio enologico, scambiai il sentore fortemente balsamico con il “profumo” dell’articolo di cancelleria diffuso tra gli studenti. Non chiedetemi perché!

Veniamo all’annata 2008 appena degustata: i profumi sono inebrianti, profondi, precisi e particolarmente ricchi. Questo meraviglioso esempio di Sangiovese in barrique è il frutto di una meticolosa selezione delle uve allevate nella cosiddetta “Conca d’oro”, a Panzano, nel cuore del Chianti Classico. Qui la famiglia Manetti (titolare dell’azienda), si misura con il vitigno Sangiovese al fine di coglierne le più diverse espressioni, non solo quella atta a diventare Chianti.

Un sorso strepitoso, carico di frutta rossa matura sotto spirito con qualche sfumatura di cuoio e di stallatico tipiche del vitigno. L’alta gradazione alcolica amplifica notevolmente le sensazioni. L’augurio è quello di non aspettare il prossimo Natale per gustare un’altra bottiglia di Flaccianello.

Scheda del vino: Flaccianello della Pieve 2008


CONDIVIDI SU:

Articoli correlati

  • Non potevo mancare! Expo Milano è l'evento che ha indubbiamente caratterizzato questo 2015! Sono stata una degli oltre 20 milioni di visitatori a varcare i cancelli per dirigermi in prima battuta direttamente all'intersezione tra cardo e decumano e... raggiungere il padiglione dedicato al Vino Italiano! Era il 31 marzo del 2008 quando…
  • L'imbottigliamento è l'atto finale della vinificazione, ma non è affatto detto che l'affinamento sia terminato: molti vini richiedono infatti mesi, o addirittura anni, di ulteriore riposo in bottiglia per maturare. E' un'operazione delicata e importante: massima igiene e minor contatto possibile con l'aria sono le prime due regole da seguire.…
  • La zona di produzione del Chianti Classico comprende tutto il territorio dei comuni di Greve in Chianti, Radda in Chianti,Gaiole in Chianti, Castellina in Chianti e parte dei comuni di Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi, Barberino Val d'Elsa, Tavarnelle Val di Pesa e San Casciano in Val di Pesa. Riconosciuto Doc nel…